Effettua il login con il tuo account Facebook!

1º Raduno città di Lugo - TuningManiaUno

Lugo (RA) - 14 maggio 2006

Pagelline dal raduno:

Voto 0 al ragazzo che ha buttato via il biglietto della lotteria che gli avrebbe fatto vincere un frigo portatile.
Voto 1 alle altre 4 (quattro!) persone che hanno perso, anche loro, i biglietti estratti successivamente per l'estrazione del frigo.
Voto 9 alla fortuna del ragazzo, quello con voto 0, il quale si è messo a cercare il biglietto vincente e l'ha trovato!
Voto 10 all'addetto all'estrazione dei premi, che ha comunque assegnato il frigo al ragazzo di cui sopra, vista l'evidenza dei fatti.

Voto 8 al al tecnico della qualità ascolto, gentile, veloce, preciso e sudato quasi al limite del collasso.
Voto 7 alla bicicletta dimostrativa della Alpine, con mini-impianto stereo. Forse alimentato dai piedi del ciclista?
Voto 6 al volto del giudice dell'installazione audio, precisissimo nel controllare addirittura i collegamenti della batteria, ma tetro, impassibile, senza espressione alcuna.
Voto 5 all'organizzazione del raduno con molte cose fatte bene come le gare di SPL, (nessun ordine di partecipazione, chi si è iscritto lo sa e se vuole si mette in fila) perfettamente riuscite, le gare di ascolto e di qualità dell'installazione ed altre fatte male, come gli invisibili giudici delle gare di estetica (vedi seguito), l'estrazione dei premi con ritmi molto blandi, l'assegnazione delle coppe indicando solo il numero del concorrente (un dejavu?).
Voto 4 alla Bmw serie 3 grigia e nera che, dentro il piazzale del raduno, ha ignorato un dislivello dell'asfalto e ha quindi appoggiato delicatamente il paraurti sull'asfalto.
Voto 3 al Land Rover Discovery, lo stesso cui abbiamo dato 5 a Marina di Ravenna, con infiniti Watt, sempre con tutto acceso, il cui proprietario non capisce neanche le botte (della Monica!).
Voto 2 ai giudici dell'estetica esterna ed interna. Chi e dove erano?


Parafrasando le "Pagelline" di Giorgio Terruzzi per Grand Prix, Italia 1. Come le sue devono essere prese come racconto scherzoso che non vuole offendere nessuno dei nominati.