Storia

L'origine sul forum di ElaborarE

Nei primi anni duemila, quando i social network ancora non esistevano, internet doveva ancora rivoluzionare il mondo e in casa si aveva la connessione a 56kb, per cercare di capire come mettere mano alle proprie auto ci si rivolgeva alle edicole, dove trovare riviste come Maxi Tuning, Mega Tuning, gli inserti su AutoSprint, ma soprattutto ElaborarE.
ElaborarE offriva, e offre ancora oggi, anche una "piazza virtuale": il suo frequentatissimo forum online. È su questa piattaforma che nel maggio del 2001 (qualche mese prima che arrivasse al cinema il primo Fast and Furious) venne aperto un thread intitolato "Compagnia dell'Adriatico". L'idea fondante era quella di riunire, per discutere, scambiarsi idee e incontrarsi, tutti gli appassionati di Tuning di Romagna e Marche. Da lì è iniziato tutto.

Il ritrovo al porto di Rimini

Dalla piazza virtuale si giunse presto al primo incontro vero e proprio, il 17 ottobre del 2001 in piazzale Boscovich a Rimini, già sede di ritrovo per appassionati di Tuning. Il raduno si svolse anche la settimana successiva e divenne subito un appuntamento fisso, che grazie al forum e al passaparola, coinvolgeva sempre più persone. Col tempo però, oltre agli appassionati di Tuning, fecero la loro comparsa anche ragazzi non troppo tranquilli che con sgommate ed evoluzioni attirarono l'attenzione delle forze dell'ordine, preoccupate per l'incolumità di partecipanti e abitanti, che segnalavano lo svolgimento di fantomatiche gare clandestine. Il 5 febbraio 2002 Polizia e Carabinieri effettuarono una "retata" nel piazzale del porto, ripetuta il mese successivo, il 5 marzo. Comminarono diverse multe e ritirarono alcuni libretti con l'intento di dissuadere i ragazzi dal ritrovarsi ancora in quella zona.

Il ritrovo al Maranello Rosso e la fondazione dell'Adriatic Company

Per evitare ulteriori problemi si decise quindi di spostare il raduno in un posto meno frequentato, ma comunque in vista: nessuno voleva nascondersi, si era tutti convinti che nel radunarsi non ci fosse nulla di sbagliato. Si scelse il parcheggio del Bowling di Poggio Berni, sulle colline riminesi. Ma la storia si ripeté e la Polizia convinse i ragazzi, a suon di controlli, a cambiare nuovamente posto. Fu così che si arrivò a San Marino, in una zona di concessionarie senza abitazioni, appena dentro i confini della Repubblica del Titano. Il 12 novembre 2002 per la prima volta i ragazzi del forum si ritrovarono nel parcheggio del centro direzionale Diamond, dove aveva sede anche il prestigioso Museo Ferrari Maranello Rosso.
In questa nuova sede si trova finalmente la pace, lontano dai controlli delle forze dell'ordine italiane. Il raduno divenne sempre più frequentato e arrivò a registrare circa 200 persone presenti. La Gendarmeria a questo punto credette che non fosse solo la passione ad attirare i partecipanti e iniziò a fare dei controlli, sospettando che a contorno del raduno si svolgessero gare clandestine o altri illeciti. I ragazzi del raduno non persero però tempo e chiarono la situazione direttamente negli uffici della Gendarmeria. In cambio del controllo e del mantenimento dell'ordine ad opera dei fedelissimi del raduno, il Titano offriva asilo agli amanti del Tuning.
Finalmente sicuri del raduno e della fiducia conquistata, i ragazzi dell'Adriatic Company poterono quindi pensare di ufficializzare il loro gruppo creando un club in piena regola, legalmente riconosciuto.
L'Adriatic Company viene costituita come associazione senza fini di lucro e registrata all'Agenzia delle Entrate in data 23 ottobre 2003. Presidente è nominato Matiz Mazzoni.

Adriatic Tuning Show

Il 4 settembre 2004 l'AC ha organizzato il suo primo raduno, il 1º Adriatic Tuning Show, nel Parco Unità di Filo di Argenta, dedicando l'evento alla memoria del recentemente scomparso Guido Mazzocchi, socio del club che per primo partecipò al forum. Nel 2005 l'appuntamento si è ripetuto, ma a Cesenatico, il 24 aprile, all'apertura della stagione estiva, riscuotendo un grande successo di pubblico, accorso incuriosito alla Stella Maris di viale Trento per il 2º Adriatic Tuning Show.

Sabato 15 settembre 2007 l'AC ha raggiunto uno dei suoi obiettivi realizzando un raduno dinamico all'interno di un centro storico: per il 3º Adriatic Tuning Show infatti è stata scelta Piazza del Popolo a Cesena. Il raduno ha avuto inizio all'Ippodromo del Savio, punto di raccolta dal quale le auto dei partecipanti hanno raggiunto il centro storico scortate dalla Polizia Municipale in moto. All'espozione in piazza, all'ombra del Palazzo Comunale, è seguita la sfilata per le vie del centro e il trasferimento fino in periferia per la 'Grillfest' nella frazione di Pioppa dove la manifestazione si è conclusa con la cena e le premiazioni dei presenti. Stesse modalità per il 4º Adriatic Tuning Show il 3 maggio dell'anno successivo, sempre a Cesena.

La collaborazione con gli altri club

Il 2009 vede nascere la collaborazione con il tuning club Rimini Underground, club col quale si è organizzato il raduno del 24 maggio a Miramare di Rimini dal titolo Quelli del Maranello Rosso: on the Beach. Il raduno, di tipo statico, si è svolto sul Lungomare Spadazzi in una splendida giornata di sole e ha visto lo svolgimento di giochi in spiaggia per gli intervenuti. L'utile generato dal raduno, circa 200€, è stato donato alla Croce Rossa in favore delle popolazioni colpite dal terremoto in Abruzzo.
Il 30 giugno 2009 nasce ufficialmente l'Adriatic Tuning Federation (ATF) con la quale Adriatic Company, Rimini Tuning Club e Rimini Underground si accordano per definire standard comuni nell'organizzazione dei raduni, anche ad organizzazione congiunta. Da questa collaborazione è nata una scheda di valutazione per le preparazioni estetiche, esterne ed interne, utilizzata ed aggiornata negli anni a seguire.
Dopo alcuni anni, anche in seguito all'uscita di scena del Rimini Tuning Club, l'ATF si è sciolta, ma ha probabilmente gettato le basi per la creazione, nel 2014, dell'Associazione Presidenti Tuning (APT) che per alcuni anni ha organizzato esposizioni in Romagna, in particolare nella provincia di Rimini.
L'ultimo raduno frutto di questa organizzazione collettiva è stato il Graffiti Christmas Tuning Day organizzato presso l'America Graffiti Diner di Forlimpopoli il 18 dicembre 2016 in collaborazione con Forlì Tuning Racing e Thunders Tuning Club Rimini.

Il trasferimento del ritrovo settimanale al Parco Commerciale Romagna di Savignano Mare

Con l'affermarsi di altri ritrovi nelle diverse città della Romagna e il ridursi dello spazio a disposizione nel piazzale del Centro Diamond per via dell'apertura della sala bingo, il ritrovo del Maranello Rosso vede lentamente ridursi il numero di presenti e nella primavera del 2011 smette definitivamente di avere luogo.
Il 17 giugno dello stesso anno l'Adriatic Company decide quindi il trasferimento del ritrovo settimanale al venerdì, presso il Parco Romagna di Savignano Mare con il benestare della direzione della struttura. Il ritrovo, gestito in sinergia con Thunders Tuning Club Rimini e Rimini Underground, registra una buona affluenza, specie nei mesi estivi, e la collaborazione con la direzione del Parco commerciale porta alla realizzazione di una serie di eventi: il Fast & Furious 5 Day il 10 settembre 2011, l'Adriatic & Privilege Tuning Day il 24 giugno 2012, e poi esposizioni nella zona del cinema multisala UCI in occasione delle uscite al cinema di Fast & Furious 6 (31 maggio 2013), Fast & Furious 7 (4 aprile 2015), Fast & Furious 8 (15 aprile 2017).

Nel 2016 l'area del Parco Romagna viene a essere interessata da lavori di riorganizzazione della struttura che comportano una riduzione dello spazio a disposizione per il ritrovo e portano a ridurre il numero di presenti al ritrovo, già da qualche tempo in calo. Nel mese di novembre si decide quindi di interrompere il ritrovo.

Le esposizioni a Bagnile

Sempre nel 2016 inizia la collaborazione dell'Adriatic Company con gli organizzatori di "Bagnile in Festa!", grande festa paesana di fine estate nella frazione di Bagnile di Cesena. All'esposizione tuning del 2016 sono seguite quelle del 2017, 2018 e 2019.

Il trasferimento del ritrovo settimanale all'autolavaggio Tipiko di Pinarella di Cervia

Preceduto da un periodo di sperimentazione durato circa un mese, il 23 luglio 2019 riprende ufficialmente a Pinarella, nella zona del nuovo lavaggio dell'area TIPIKO, vicino al kartodromo Happy Valley, il ritrovo settimanale del martedì sera.
L'area, di grande visibilità e passaggio, attrezzata con un moderno autolavaggio, un bar aperto tutta la notte e un'ampia zona illuminata e videosorvegliata, si dimostra ideale e il ritrovo ottiene una buona partecipazione, con una media di circa 30 auto.
Col diffondersi della pandemia da COVID-19 il ritrovo è stato sospeso una prima volta per tre mesi da marzo a giugno 2020 e poi nuovamente per oltre sei mesi da ottobre 2020 a maggio 2021. Sempre a causa di questa emergenza le edizioni 2020 e 2021 di "Bagnile in Festa!", con l'annessa esposizione, non hanno avuto luogo.

La collaborazione con Seventhird Design

Il 2020 è un anno che passerà alla storia per la pandemia da COVID-19: a causa della diffusione del virus siamo stati infatti costretti a sospendere due volte lo svolgimento del ritrovo settimanale. Ma durante l'estate 2020, una sorta di illusione di semi-normalità, ci ha permesso di dare il via alla collaborazione con Seventhird Design e Gatteo Mare Summer Village per l'organizzazione del Seventhird Car Expo, esposizione su selezione per circa 100 auto svolta il 23 agosto sul lungomare di Gatteo Mare (FC). Un'evento di grande successo, realizzato con l'aiuto di Forlì Tuning Racing e la partnership di Car-Care.it.

L'evento è tornato ed è cresciuto nel 2021 con una riuscitissima seconda edizione, svoltasi in due giorni, 21 e 22 agosto, che ha visto la partecipazione di oltre 120 auto e un grandissimo successo di pubblico. Un ringraziamento a Extreme Wrap, Car-Care.it e Teknoteka per averci supportato.

La terza edizione del Seventhird Car Expo è prevista per il 20 e 21 agosto 2022.

Eventi della settimana
Cookie Policy

Questo sito utilizza cookie di terze parti. Chiudendo il banner o cliccando sul tasto OK acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e per selezionare le tue preferenze consulta la nostra Cookie Policy.